Il 4 giugno, a Milano, presso l’auditorium di Galdus, all’evento di avvio della terza annualità di Servizio Civile Universale sono stati accolti i 98 nuovi volontari che dal 28 maggio hanno iniziato il loro percorso in Lombardia, Piemonte, Molise e Campania.

L’evento, intitolato “BORN TO RUN – IL CAMBIAMENTO SIAMO NOI”, è stato condotto da Michele Landolfo, Digital Communication Manager di Rete Servizio Civile. L’idea alla base dell’evento era quella di sottolineare il ruolo dei giovani come agenti di cambiamento, pronti a intraprendere un viaggio di impegno, energia e desiderio di fare la differenza.

Rossana Fodri, direttrice di Rete Servizio Civile, ha salutato i volontari con un discorso incentrato sul tema del cambiamento. Ha ricordato ai presenti che “l’esito della nostra scelta può essere la trasformazione di un pezzo del mondo”.

Tra i presenti, il Career Coach Davide Marino ha offerto preziosi consigli su come valorizzare e indirizzare al meglio il proprio percorso professionale. Ha sottolineato l’importanza di avere dei principi e degli impegni personali che ci guidano, di essere fedeli ai propri sogni e di non arrendersi mai, anche di fronte alle difficoltà.

Francesco Banfi, Responsabile Progettazione di Rete Servizio Civile, infine ha illustrato i progetti scelti dai ragazzi, offrendo una panoramica dettagliata delle opportunità a loro disposizione.

Durante l’evento, i volontari hanno avuto l’opportunità di partecipare a un quiz sul servizio civile e di confrontarsi con alcuni ex-volontari in un talk. Le domande dei ragazzi hanno riguardato vari aspetti del servizio civile, tra cui l’esperienza acquisita, le aspettative, la crescita personale, la conciliazione con gli impegni di studio, il rapporto con i beneficiari dei progetti e l’impatto generato all’interno delle comunità dove hanno operato.

A loro gli auguri di un buon servizio civile e l’auspicio di una reale esperienza di crescita.

Rete